Menù di navigazione
Documento vigente: Testo Coordinato

Legge regionale 27 dicembre 2018, n. 29

DISPOSIZIONI COLLEGATE ALLA LEGGE DI STABILITÀ PER L’ANNO 2019

Bollettino Ufficiale n. 20 del 31 dicembre 2018

Art. 27
(Modifiche alla legge regionale 19 dicembre 1990, n. 38 (Testo unico delle norme in materia di funzionamento e di assegnazione di personale ai Gruppi consiliari))
1. Dopo il comma 4 dell’articolo 3 della l.r. 38/1990 , e successive modificazioni e integrazioni, è aggiunto il seguente:
“ 4 bis. Al temine di ciascun esercizio, senza determinare alcun incremento del finanziamento di cui all’articolo 4, comma 1, con riferimento al finanziamento riconosciuto a ciascun componente l’Ufficio di Presidenza, in caso di avvicendamento in corso d’anno degli stessi componenti, su richiesta del componente uscente e d’intesa con il componente entrante, non oltre il termine fissato per la presentazione dei rendiconti, per far fronte alle obbligazioni economiche eventualmente già assunte dal componente uscente, le risorse d’esercizio del componente entrante sono riversate in conto entrate al Consiglio regionale e, successivamente, liquidate al componente uscente a copertura delle maggiori spese relative alle medesime obbligazioni assunte per il personale. Entrambi i rendiconti, del componente uscente e del componente entrante, attestano e documentano l’esistenza delle condizioni e delle operazioni di cui al presente comma. ”.
2. Dopo il comma 1 dell’articolo 7 della l.r. 38/1990 e successive modificazioni e integrazioni, è aggiunto il seguente:
“ 1 bis. A decorrere dal 1° gennaio 2019, il valore individuato al comma 1, rideterminato in relazione agli incrementi contrattuali e alle dinamiche del salario accessorio, è pari ad euro 61.644,60 per ciascun Consigliere. Con la medesima decorrenza l’Ufficio di Presidenza provvede a rideterminare il finanziamento. ”.

Note del Redattore:

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così rettificato con avviso pubblicato nel Sito esternoBURL n. 1 del 23 gennaio 2019, Parte I .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma abrogato dall'art. 1 della legge regionale 19 aprile 2019, n. 4 . La Corte Costituzionale, con Sito esternosentenza n. 200/2020 pubblicata nella G.U. - Serie Speciale Corte Costituzionale n. 38 del 16 settembre 2020, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'articolo 30, comma 1, della presente legge che aveva introdotto il comma successivamente abrogato.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo abrogato dall'art. 22 della legge regionale 29 maggio 2019, n. 12 con decorrenza dal 1° dicembre 2019.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota 24.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota 24.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota 24.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota 24.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così modificato dall'art. 6 della L.R. 27 luglio 2020, n. 21 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito dall'art. 6 della L.R. 27 luglio 2020, n. 21 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La Corte Costituzionale, con Sito esternosentenza n. 178/2020 pubblicata nella G.U. - Serie Speciale Corte Costituzionale n. 32 del 7 agosto 2020, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del presente comma.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La Corte Costituzionale, con Sito esternosentenza n. 178/2020 pubblicata nella G.U. - Serie Speciale Corte Costituzionale n. 32 del 7 agosto 2020, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del presente comma.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La Corte Costituzionale, con Sito esternosentenza n. 178/2020 pubblicata nella G.U. - Serie Speciale Corte Costituzionale n. 32 del 7 agosto 2020, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del presente articolo.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

La Corte Costituzionale, con Sito esternosentenza n. 200/2020 pubblicata nella G.U. - Serie Speciale Corte Costituzionale n. 38 del 16 settembre 2020, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del presente comma nella parte in cui ha sostituito l'art. 16, comma 11, della l.r. 15/1996 .