Menù di navigazione
Documento vigente: Testo Coordinato

Legge regionale 27 dicembre 2016, n. 33

DISPOSIZIONI COLLEGATE ALLA LEGGE DI STABILITÀ PER L’ANNO 2017

Bollettino Ufficiale n. 24 del 30 dicembre 2016

Art. 3
(Razionalizzazione delle partecipazioni societarie della Regione)
1. In prima applicazione di quanto disposto dal Sito esternodecreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175 (Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica) e fermo restando quanto previsto dagli articoli 4 e 24 del predetto decreto, ai fini di un’urgente razionalizzazione delle società a partecipazione regionale che persegua gli obiettivi previsti dalla legge regionale 16 febbraio 2016, n. 1 (Legge sulla crescita) la Regione adotta gli interventi di cui al presente articolo.
2. Al fine di conseguire recuperi di efficienza sul complesso dell'attività principale della società, la Società consortile Liguria Digitale per azioni, di cui all’articolo 12 della legge regionale 5 agosto 2014, n. 20 (Disposizioni in materia di partecipazioni societarie della Regione) e successive modificazioni e integrazioni, si trasforma in società per azioni. A tal fine la Giunta regionale adotta gli atti necessari nell’ambito del regime di controllo analogo e nel rispetto delle disposizioni del codice civile.
3. Alla società derivante dalla trasformazione ai sensi del comma 2, società in house a controllo plurimo, partecipano gli enti già consorziati ai sensi dell’articolo 12, comma 2, della l.r. 20/2014 e successive modificazioni e integrazioni e possono aderire i soggetti pubblici di cui all’articolo 6 della l.r. 42/2006 e successive modificazioni e integrazioni. La partecipazione di capitali privati è consentita ai sensi dell’Sito esternoarticolo 16 del d.lgs. 175/2016 a condizione che avvenga in forme che non comportino controllo o potere di veto, né l’esercizio di un’influenza determinante sulla società e nel rispetto delle altre condizioni ivi previste. Eventuali soci privati sono scelti con procedure ad evidenza pubblica a norma del Sito esternodecreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Attuazione delle Sito esternodirettive 2014/23/UE , Sito esterno2014/24/UE e Sito esterno2014/25/UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture) e successive modificazioni e integrazioni. Nel perseguimento di obiettivi di razionalizzazione e riorganizzazione, nonché di ottimizzazione dei servizi e dei costi, la Società può provvedere ad una riorganizzazione straordinaria con individuazione dei rami di azienda non più strategici ai fini della loro cessione sul mercato ad esclusione della Server Farm.
4. Dalla data di effetto della trasformazione di Liguria Digitale S.c.p.A. a società per azioni la stessa esercita le funzioni assegnate a Liguria Digitale S.c.p.A. dalla l.r. 42/2006 e successive modificazioni e integrazioni.
5. Dalla data di effetto della trasformazione di Liguria Digitale S.c.p.A. a società per azioni, la denominazione Liguria Digitale S.c.p.A. contenuta nella normativa regionale vigente e negli atti si intende riferita alla società per azioni di cui al comma 2.
6. La trasformazione della natura societaria di Liguria Digitale si realizza nei modi e con le garanzie previste dall’articolo 2498 del codice civile; in particolare proseguono senza variazioni i rapporti di lavoro in essere.
7. La Regione promuove la riorganizzazione e razionalizzazione, finalizzate al contenimento della spesa, di Liguria Ricerche S.p.A., costituita per le finalità di cui all’articolo 2, comma 2, della legge regionale 28 dicembre 1973, n. 48 (Costituzione della società finanziaria ligure per lo sviluppo economico - FI.L.S.E. S.p.A) e successive modificazioni e integrazioni, anche attraverso l’aggregazione di parte delle sue attività in FI.L.S.E. S.p.A. o sue controllate. La Giunta regionale fornisce a Fi.L.S.E. S.p.A. gli indirizzi ed il mandato per l’attuazione di tale operazione.
8. Al fine della razionalizzazione e del potenziamento delle attività di I.R.E. S. p. A., FI.L.S.E. S.p.A promuove, previa verifica delle condizioni di fattibilità, l’aggregazione di I.R.E. S.p.A. con la partecipata I.P.S. S.p.A., nonché con altri soggetti aventi finalità analoghe o similari.
9. Per la realizzazione di opere pubbliche, i costi di I.R.E. S.p.A. relativi alle attività tecniche e tecnico-amministrative di gestione delle procedure di appalto e relative spese di carattere strumentale, sono imputabili ai quadri economici delle opere stesse in coerenza con quanto previsto dalla vigente normativa in materia.
10. Al fine di consentire una migliore gestione degli eventi espositivi nautici della Fiera di Genova, FI.L.S.E. S.p.A può concorrere tramite la partecipazione di cui alla legge regionale 15 novembre 2002, n. 40 (Norme per la partecipazione alla Società derivante dalla trasformazione dell'Ente Autonomo Fiera Internazionale di Genova. Abrogazione della legge regionale 3 novembre 1972 n. 12 (norme per l’esercizio delle funzioni amministrative attribuite alla Regione in materia di fiere e mercati) e modifiche alla legge regionale 9 febbraio 2000 n. 8 (disciplina delle attività fieristiche e di promozione commerciale)) al capitale di una società di scopo.

Note del Redattore: