Menù di navigazione
Documento vigente: Testo Originale

Legge regionale 21 gennaio 2015, n. 1

MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 21 GIUGNO 1999, n. 18 (ADEGUAMENTO DELLE DISCIPLINE E CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI AGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI AMBIENTE, DIFESA DEL SUOLO ED ENERGIA)

Bollettino Ufficiale n. 2 del 28 gennaio 2015

Art. 3
(Norma transitoria)
1. Le disposizioni della presente legge si applicano anche ai procedimenti in corso di istruttoria per i quali non sia ancora stato emesso il giudizio di idoneità al consumo umano da parte della ASL.
2. Entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge le ASL disciplinano, secondo criteri uniformi, le modalità operative per l’immediata attuazione della presente legge.
3. Il provvedimento di cui al comma 2 è trasmesso agli uffici provinciali competenti in materia di derivazioni idriche i quali, nei trenta giorni successivi, comunicano le nuove modalità istruttorie ai richiedenti concessioni per le quali non sia ancora stato emesso il giudizio di idoneità al consumo umano da parte della ASL.
4. Qualora il richiedente che intende avvalersi della procedura prevista dall’articolo 101 ter della l.r. 18/1999 , come inserito dalla presente legge, abbia già effettuato il versamento alla ASL previsto dal tariffario regionale, la ASL provvede al rimborso di quanto versato a condizione che gli adempimenti connessi all’accertamento della potabilità delle acque non abbiano ancora avuto inizio.