Menù di navigazione
Documento vigente: Testo Coordinato

Legge regionale 14 maggio 2013, n. 12

ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ADEGUAMENTO DELLA LEGGE REGIONALE 7 DICEMBRE 2006, N. 41 (RIORDINO DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE) E MODIFICA DI ALTRE NORME REGIONALI

Bollettino Ufficiale n. 7 del 15 maggio 2013

Art. 1
(Sostituzione dell’articolo 15 della legge regionale 7 dicembre 2006, n. 41 (Riordino del Servizio Sanitario Regionale))
1. L’articolo 15 della l.r. 41/2006 e successive modificazioni ed integrazioni è sostituito dal seguente:
“Articolo 15
(Conferenza dei Sindaci)
1. La Conferenza dei Sindaci dei Comuni compresi nell’ambito territoriale di ciascuna Azienda sanitaria locale, istituita ai sensi dell’ Sito esternoarticolo 3, comma 14, del d.lgs. 502/1992 e successive modificazioni ed integrazioni e dell’ articolo 12 della l.r. 12/2006 e successive modificazioni ed integrazioni, esprime i bisogni sociosanitari delle comunità locali e corrisponde alle esigenze sanitarie della popolazione.
2. La presidenza della Conferenza dei Sindaci è attribuita al Sindaco o, su sua delega, all’Assessore competente in materia di Politiche Sociosanitarie del Comune cui fa capo il Distretto più popoloso. Per lo svolgimento delle funzioni attribuite la Conferenza dei Sindaci nomina un Comitato di rappresentanza composto dal Presidente della Conferenza, che lo presiede, e dai Presidenti dei Comitati dei Sindaci di Distretto sociosanitario. La Giunta regionale, sentita la Conferenza di cui all’articolo 13, emana linee guida per l’adozione del regolamento di funzionamento della Conferenza dei Sindaci e del Comitato di rappresentanza.
3. Entro novanta giorni dalla data di costituzione, ciascuna Conferenza dei Sindaci approva il proprio regolamento di funzionamento e lo trasmette alla Giunta regionale. Qualora non vi provveda, le modalità di funzionamento sono determinate dalla Giunta medesima.”.

Note del Redattore: