Menù di navigazione
Documento vigente: Testo Coordinato

Legge regionale 1 luglio 1994, n. 29

Bollettino Ufficiale n. 16 del 20 luglio 1994

Art. 34.
(Specie cacciabili e periodi di attività venatoria. Calendario venatorio).
1. Ai fini dell'esercizio venatorio è consentito abbattere esemplari di fauna selvatica appartenenti alle specie di cui all’Sito esternoarticolo 18, comma 1, della l. 157/1992 e per i periodi sotto indicati: (166)

Comma così modificato dall'art. 133 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

a) specie cacciabili dalla terza domenica di settembre al 31 dicembre: quaglia (Coturnix coturnix); tortora (Streptopelia tortur); merlo (Turdus merula); allodola (Alauda arvensis); starna (Perdix perdix); pernice rossa (Alectoris rufa); lepre comune (Lepus europaeus); coniglio selvatico (Oryctolagus cuniculus); minilepre (Silvilagus fioridanus);
b) specie cacciabili dalla terza domenica di settembre al 31 gennaio: cesena (Turdus pilaris); tordo bottaccio (Turdus philomelos); tordo sassello (Turdus iliacus); fagiano (Phasianus colchicus); germano reale (Anas platyrhynchos); folaga (Fulica atra); gallinella d'acqua (Gallinula chloropus); alzavola (Anas crecca); canapiglia (Anas strepera); fischione (Anas penelope); codone (Anas acuta); marzaiola (Anas querquedula); mestolone (Anas clypeata); moriglione (Aythya ferina); moretta (Aythya fuligula); beccaccino (Gallinago gallinago); colombaccio (Columba palumbus); beccaccia (Scolopax rusticola); cornacchia griglia (Corvus corone cornix); volpe (Vulpes vulpes); pavoncella (Vanellus vanellus); gazza (Pica pica); ghiandaia (Garrulus glandarius); cornacchia nera (Corvus corone); porciglione (Rallus aquaticus); frullino (Lymnocryptes minimus); combattente (Philomachus pugnax); (167)

Lettera così modificata dall'art. 133 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

c) specie cacciabili dal 1° ottobre al 30 novembre: coturnice (Alectoris graeca); lepre bianca (Lepus timidus); pernice bianca (Lagopus mutus); fagiano di monte (Tetrao tetrix); cervo (Cervus elaphus) (37)

Lettera così modificata dall' art. 2 della L.R. 6 agosto 2009, n. 31 .

;
d) specie cacciabili dal 1° ottobre al 31 dicembre o dal 1° novembre al 31 gennaio: cinghiale (Sus scrofa);
d bis) specie cacciabili secondo i periodi stabiliti dall'articolo 35, comma 2 quater: capriolo (Capreolus capreolus); daino (Dama dama); camoscio alpino (Rupicapra rupicapra) (38)

Lettera inserita dall' art. 2 della L.R. 6 agosto 2009, n. 31 .

.
1 bis. Ferme restando le disposizioni relative agli ungulati, la Regione Liguria può posticipare, non oltre la prima decade di febbraio, i termini di cui al comma 1 in relazione a specie determinate e, allo scopo, è obbligata ad acquisire il preventivo parere espresso dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) al quale deve uniformarsi. (81)

Comma inserito dall'art. 3 della L.R. 28 maggio 2014, n. 11.

4. La Giunta regionale, sentiti la Commissione faunistico-venatoria regionale, la Commissione consiliare competente per materia e l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) approva il calendario venatorio che ha validità annuale (40)

Comma già sostituito dall' art. 4 della L.R. 14 luglio 2006, n. 18 , modificato dall' art. 5 della L.R. 6 giugno 2008, n. 12, ulteriormente sostituito dall' art. 5 della L.R. 1 giugno 2011, n. 12 e, infine, così modificato dall'art. 91 della L.R. 30 dicembre 2015, n. 29 .

.
4 bis. In caso intervenga un provvedimento sospensivo dell'efficacia del calendario venatorio durante la stagione venatoria, la Giunta regionale approva, con provvedimento motivato, un nuovo calendario venatorio riferito all'anno in corso, entro dieci giorni dalla data del provvedimento sospensivo (41)

Comma inserito dall' art. 3 della L.R. 6 agosto 2012, n. 27 e così modificato dall'art. 91 della L.R. 30 dicembre 2015, n. 29 .

.
4 ter. Nell’arco temporale nel quale non ha efficacia il calendario venatorio, la caccia si svolge secondo quanto disposto dalla presente legge, dall’Sito esternoarticolo 18, commi 1, 2, 3 e 5, della l. 157/1992 e dalle altre normative vigenti in materia. (83)

Comma inserito dall'art. 1 della L.R. 18 settembre 2014, n. 24.

5. Nel calendario venatorio regionale devono essere indicate in particolare:
a) le specie cacciabili e i periodi di caccia;
b) le giornate di caccia;
c) il carniere massimo giornaliero e stagionale;
d) l'ora legale di inizio e di termine della giornata di caccia;
6. Il numero delle giornate di caccia settimanali non può essere superiore a tre, a libera scelta del cacciatore, ad esclusione dei giorni di martedì e venerdì nei quali l'esercizio dell'attività venatoria è sospeso (42)

Comma così modificato dall' art. 3 della L.R. 6 agosto 2012, n. 27 .

.
7. In attuazione dell’Sito esternoarticolo 18, comma 6, della l. 157/1992 e successive modificazioni e integrazioni, è prevista l’integrazione di due giornate settimanali per l’esercizio venatorio da appostamento alla fauna selvatica migratoria nel periodo intercorrente fra il 1° ottobre e il 30 novembre. La Giunta regionale, sentito l’ISPRA, ha la facoltà di modificare tale integrazione.(43)

Comma sostituito dall' art. 7 della L.R. 2 ottobre 2000, n. 38 , modificato dall'art. 133 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 e così sostituito dall'art. 36 della L.R. 27 dicembre 2018, n. 29.

7 bis. La caccia è consentita da un'ora prima del sorgere del sole fino al tramonto.
La caccia di selezione agli ungulati è consentita fino ad un'ora dopo il tramonto.
La caccia da appostamento fisso o temporaneo alla selvaggina migratoria è consentita fino a mezzora dopo il tramonto (44)

Comma aggiunto dall'art. 9 della L.R. 13 agosto 2002, n. 31 .

.
8. Il carniere giornaliero e stagionale relativo ai capi di fauna selvatica stanziale e il carniere giornaliero relativo ai capi di fauna selvatica migratoria sono stabiliti annualmente dalla Regione sulla base della consistenza delle singole specie cacciabili sul territorio di competenza. I dati relativi alle suddette specie sono derivati da censimenti sul campo per ungulati e fauna alpina. Per le altre specie stanziali, tramite: ricognizione sul territorio; programmazione gestionale degli ambiti territoriali di caccia e comprensori alpini con proiezione degli abbattimenti effettuati nelle stagioni precedenti. Per la fauna migratrice, i dati sono derivati dalle proiezioni degli abbattimenti delle stagioni precedenti e, per quanto riguarda le specie oggetto di deroga (Sito esternodirettiva CEE 79/409 e successive modifiche), sia in base agli abbattimenti delle stagioni precedenti che dai dati rilevati da osservatori ornitologici. (45)

Comma già modificato dall' art. 8 della L.R. 2 ottobre 2000, n. 38 e così ulteriormente modificato dall'art. 2 della L.R. 14 settembre 2016, n. 21.

.
9. Non è consentita la posta alla beccaccia né la caccia da appostamento, sotto qualsiasi forma, al beccaccino, così come previsto all'Sito esternoarticolo 18, comma 8 della legge 157/1992 . A tal fine la caccia alla beccaccia è consentita esclusivamente in forma vagante con l'ausilio del cane da ferma o da cerca (46)

Comma così modificato dall'art. 10 della L.R. 13 agosto 2002, n. 31 .

.
10. Fuori dalle zone di cui all'articolo 16, l'addestramento e l'allenamento dei cani da caccia sono consentiti dal 15 agosto alla seconda domenica di settembre nel territorio da aprirsi alla caccia con esclusione del martedì e del venerdì, salvo restrizioni stabilite dalla Regione.(169)

Comma così modificato dall'art. 133 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

11. La Regione ha la facoltà di vietare il prelievo venatorio per periodi limitati di tempo in quelle aree dove, per ragioni turistiche, si abbiano concentrazioni di persone che rendano pericoloso l'esercizio della caccia per la pubblica incolumità.(170)

Comma così modificato dall'art. 133 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

12. Il calendario venatorio ligure è armonizzato, per quanto possibile, con quello delle Regioni finitime.

Note del Redattore:

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo modificato dall' art. 4 della L.R. 6 giugno 2008, n. 12 e così sostituito dall' art. 4 della L.R. 1 giugno 2011, n. 12 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito dall'art. 3 della L.R. 13 agosto 2002, n. 31 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito dall' art. 1 della L.R. 29 aprile 1997, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera già sostituita dall' art. 1 della L.R. 8 settembre 1999, n. 29 e così ulteriormente sostituita dall'art. 4 della L.R. 13 agosto 2002, n. 31 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita dall'art. 6 della L.R. 13 agosto 2002, n. 31 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito dall' art. 6 della L.R. 3 settembre 2001, n. 28 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Per un'interpretazione autentica del presente comma, vedi l' art. 28 della L.R. 6 giugno 2008, n. 14 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Per un'interpretazione autentica del presente comma, vedi l' art. 28 della L.R. 6 giugno 2008, n. 14 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già modificato dalla L.R. 7 agosto 1996, n. 36 e così ulteriormente modificato dall' art. 2 della L.R. 6 agosto 2009, n. 31 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già sostituito dall'art. 8 della L.R. 13 agosto 2002, n. 31 e così ulteriormente sostituito dall'art. 130 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita dall'art. 8 della L.R. 13 agosto 2002, n. 31 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così modificato dall'art. 8 della L.R. 13 agosto 2002, n. 31 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il R.R. 2 aprile 1997, n. 1 , pubblicato nel B.U. 23 aprile 1997, n. 6 - Parte I, è stato modificato dal R.R. 26 ottobre 1998, n. 2 , pubblicato nel B.U. 18 novembre 1998, n. 13.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il R.R. 17 luglio 1998, n. 1 è pubblicato nel B.U. 5 agosto 1998, n. 9 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così modificata dall' art. 2 della L.R. 6 agosto 2009, n. 31 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già sostituito dall' art. 4 della L.R. 14 luglio 2006, n. 18 , modificato dall' art. 5 della L.R. 6 giugno 2008, n. 12 , ulteriormente sostituito dall' art. 5 della L.R. 1 giugno 2011, n. 12 e, infine, così modificato dall'art. 91 della L.R. 30 dicembre 2015, n. 29 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così modificato dall' art. 3 della L.R. 6 agosto 2012, n. 27 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già modificato dall' art. 8 della L.R. 2 ottobre 2000, n. 38 e così ulteriormente modificato dall'art. 2 della L.R. 14 settembre 2016, n. 21 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così modificato dall'art. 10 della L.R. 13 agosto 2002, n. 31 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 222.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito dall' art. 11 della L.R. 2 ottobre 2000, n. 38 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già sostituito dall' art. 11 della L.R. 2 ottobre 2000, n. 38 e così successivamente modificato dall'art. 4 della L.R. 11 maggio 2017, n. 10 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Il R.R. 2 aprile 1997, n. 1 , pubblicato nel B.U. 23 aprile 1997, n. 6 - Parte I, è stato modificato dal R.R. 26 ottobre 1998, n. 2 , pubblicato nel B.U. 18 novembre 1998, n. 13.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita dall' art. 1 della L.R. 4 ottobre 2011, n. 24 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota 207.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già modificato dall' art. 3 della L.R. 8 settembre 1999, n. 29 , successivamente modificato dall' art. 2 della L.R. 6 agosto 2009, n. 31 e così ulteriormente modificato dall'art. 6 della L.R. 11 maggio 2017, n. 10 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già modificato dall' art. 3 della L.R. 8 settembre 1999, n. 29 e così ulteriormente modificato dall'art. 6 della L.R. 11 maggio 2017, n. 10 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così sostituito dall' art. 2 della L.R. 6 agosto 2009, n. 31 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita dall' art. 4 della L.r. 8 settembre 1999, n. 29 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota 95.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito dall'art. 4 della L.R. 28 maggio 2014, n. 11 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Rubrica così modificata dall'art. 109 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già modificato dall'art. 111 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 e così ulteriormente modificato dall'art. 1 della L.R. 11 maggio 2017, n. 10 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già modificato dall'art. 112 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 e così ulteriormente modificato dall'art. 2 della L.R. 11 maggio 2017, n. 10 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così modificata dall'art. 119 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già sostituito dall'art. 119 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 e così ulteriormente sostituito dall'art. 89 della L.R. 30 dicembre 2015, n. 29 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così modificata dall'art. 120 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così modificata dall'art. 121 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così modificata dall'art. 122 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così modificata dall'art. 122 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già modificato dall'art. 122 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 e così ulteriormente modificato dall'art. 3 della L.R. 11 maggio 2017, n. 10 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Rubrica così modificata dall'art. 124 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così modificata dall'art. 133 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 221.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 222.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 222.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 222.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 222.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 222.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Nota soppressa. Vedi nota n. 222.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già sostituito dall'art. 138 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .e così ulteriormente sostituito dall'art. 5 della L.R. 14 settembre 2016, n. 21 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così modificata dall'art. 138 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così modificata dall'art. 138 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Capoverso già sostituito dall'art. 138 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 e così ulteriormente sostituito dall'art. 5 della L.R. 14 settembre 2016, n. 21 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già modificato dall'art. 139 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 , successivamente modificato dall'art. 94 della L.R. 30 dicembre 2015, n. 29 e così ulteriormente modificato dall'art. 2 della L.R. 7 agosto 2018, n. 12 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già modificato dall'art. 140 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 e così ulteriormente modificato dall'art. 95 della L.R. 30 dicembre 2015, n. 29 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così modificato dall'art. 140 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 . Per la disciplina del Fondo di cui al comma 1 vedi il regolamento regionale 4 aprile 2016, n. 2 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma così modificato dall'(206)art. 141 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma già modificato dall'art. 143 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 e così ulteriormente modificato dall'art. 35 della L.R. 28 dicembre 2017, n. 29 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Lettera così sostituita dall'art. 145 della L.R. 10 aprile 2015, n. 15 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Con riferimento alle modifiche introdotte dalla L.R. 10 aprile 2015, n. 15 , vedi quanto disposto in via transitoria dall'art. 170, comma 6, della medesima legge regionale.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma aggiunto dall'art. 88 della L.R. 30 dicembre 2015, n. 29 , articolo successivamente abrogato dall'art. 1 della L.R. 30 novembre 2016, n. 31 .

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma inserito dal comma 1 dell'art. 89 della L.R. 30 dicembre 2015, n. 29 , e abrogato dall'art. 2 della L.R. 30 novembre 2016, n. 31 . La Sito esternoCorte Costituzionale con sentenza 14 giugno 2017, n. 139 pubblicata nella G.U. Serie Speciale - Corte Costituzionale 21 giugno 2017, n. 25 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'articolo 89, comma 1, della l.r. 29/2015 che inseriva il presente comma.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito dall'art. 92 della L.R. 30 dicembre 2015, n. 29 . Con regolamento regionale 12 aprile 2016, n. 3 è stata data attuazione a quanto previsto dal comma 1 del presente articolo. La Corte Costituzionale con Sito esternosentenza 14 giugno 2017, n. 139 pubblicata nella G.U. Serie Speciale - Corte Costituzionale 21 giugno 2017, n. 25 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del'articolo 92 della citata legge regionale nella parte in cui, sostituendo il comma 9 del presente articolo, consente il recupero di corpi feriti con le armi anche fuori degli orari previsti per la caccia e nelle giornate di silenzio venatorio.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Articolo così sostituito dall'art. 93 della L.R. 30 dicembre 2015, n. 29 . La Corte Costituzionale con Sito esternosentenza 14 giugno 2017, n. 139 pubblicata nella G.U. Serie Speciale - Corte Costituzionale 21 giugno 2017, n. 25 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'articolo 93 della citata legge regionale nella parte in cui, sostituendo il comma 9 del presente articolo, consente di ricorrere ai piani di abbattimento della fauna selvatica anche quando l'ISPRA non abbia preventivamente verificato l'inefficacia dei metodi ecologici e consente l'attuazione dei piani di abbattimento da parte di “cacciatori riuniti in squadre validamente costituite, nonché cacciatori in possesso della qualifica di coadiutore al controllo faunistico o selecontrollore”.

Ritorna alla nota nel testologo Nota del redattore

Comma aggiunto dall'art. 35 della L.R. 28 dicembre 2017, n. 29 . La Corte Costituzionale, con sentenza n. 44 del 6 febbraio – 13 marzo 2019, pubblicata nella Sito esternoGazzetta Ufficiale n. 12 del 20 marzo 2019 , ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del presente comma limitatamente alle parole “o da abbattimenti venatori o di controllo autorizzati nel rispetto delle modalità previste dalla normativa sanitaria vigente”.